LIGHT OF DAY 2017

01.12.2017

Venerdì 1 dicembre ore 20.45

NEBRASKA presenta

LIGHT OF DAY - Europe Benefit (IX edizione)

Opening act: Rob Dye/Vini "Mad Dog" Lopez

BEN ARNOLD / JEFFREY GAINES / JOE D'URSO / JAMES MADDOCK / ANDY MacFARLANE

Orario apertura 20.00

Inizio spettacolo ore 20.45

INGRESSO: € 20 (18 € soci nebraska) / € 10 Under 14

INFO E PRENOTAZIONI: 338.8897725 / 335.8099101 / 335.7236903

 

Il sound della East Coast americana a favore della ricerca sul Parkinson, SLA e Sclerosi Multipla.
Una “folk-rock acoustic night” con la partecipazione di Ben Arnold, Joe D’Urso, Jeffrey Gaines,James Maddock,Rob Dye,Vini Lopez ed Andy Mac Farlane .
Anche quest’anno la terra di Romagna,insieme a città come Londra,Dublino,Glasgow,Anversa,Oslo e Copenhagen,ospiterà il favoloso concerto acustico Light of Day,tour che si concluderà in gennaio a New York e ad Asbury Park nel New Jersey .
"Suono una sera per me e una sera per l'altro ragazzo". C'era una volta Harry Chapin, autore di canzoni, newyorkese bravissimo a dare di block notes e chitarra, ma bravo forse ancora di più a ritenere che guadagnare una sera su due gli potesse bastare. Suonava una sera per lui e una per chi ne aveva più bisogno: "one night for me, one night for the other guy", appunto.
E lo raccontava orgoglioso, ed anche un po' logorroico, a chi lo incontrava per caso. Per caso, una sera fu Bruce Springsteen a ritrovarselo sotto la finestra del suo hotel. Erano gli anni Settanta, quando poteva capitare che Chapin e Springsteen dividessero lo stesso motel fuori città, e poi giù a raccontarsi come era andata, ognuno in un club diverso, ognuno con la propria band.
Poi Springsteen all’inizio degli anni Ottanta ha scritto e pubblicato “The River” prima di diventare una superstar planetaria, mentre a Chapin è toccato un incidente d’auto sulla Long Island Express way a pochi chilometri dal prossimo club in cui cantare per “l’altro ragazzo”. Avrebbe devoluto l’incasso in beneficenza quella sera, invece ha trovato la morte. A 27 anni da allora, c’è ancora chi canta “one night for me, one for the other guy”.
L’altro ragazzo si chiama Bob Benjamin,amico personale di Bruce Springsteen, e a molti il nome dirà sicuramente poco. E’ un manager di periferia, precisamente del New Jersey del nord, uno che campa gestendo gli interessi e le serate di piccoli rock’n’roller ma che lo fa con la passione di chi finisce col dare alla musica tutto sé stesso, anche le ultime forze. Sta lottando da anni con il morbo di Parkinson ma non molla i club, le chitarre, l’agenda degli appuntamenti. Per lui hanno messo insieme diciasette edizioni di un evento di beneficenza, il “Light Of Day”, che è attraversato dal sogno che Bob possa farcela. E' capitato così che sul palco dello Stone Pony di Asbury Park incrociassero le chitarre lo stesso Bruce Springsteen e l’attore Michael J.Fox, o che Southside Johnny, Garland Jeffreys e altri cantassero le loro canzoni appassionate in cambio di nulla, perché la “cassa” serviva a dare forza alla ricerca sul male terribile che aveva colpito il loro amico.
Alcuni dei protagonisti di quelle notti seguono le orme di Harry Chapin e senza mai mancare l’appuntamento americano del “Light of Day” (“luce del giorno”, dalla canzone che Springsteen scrisse per l’omonimo film dell’amico Paul Schrader), sono anche ospiti fissi di una versione europea di quei concerti.
A presentare la serata sarà Massimo Cotto,senza dubbio il più grande conoscitore italiano della musica rock, autore di numerosi testi sui principali protagonisti della scena italiana (Zucchero,Vasco,Ligabue),biografie ufficiali (Guccini,Pelù,Fossati,Ruggeri…) nonché di volumi su vere icone mondiali come Jimy Hendrix,Bob Marley,Leonard Cohen,U2 e lo stesso Bruce Springsteen.
Attualmente è direttore artistico del Festival di Castrocaro,presiede la commissione artistica di Area Sanremo e conduce la fortunatissima trasmissione radiofonica Rock Bazar su Virgin Radio.

Il concerto sarà aperto dal musicista del New Jersey Rob Dye e dal mitico batterista,fondatore,assieme a Springsteen della E Street Band,Vini “Mad Dog” Lopez .

I musicisti del Light of Day 2017,come sopra accennato,sono:

Ben Arnold: Le sue canzoni esplorano emozioni forti, mentre la sua musica si basa su rock, folk, R & B. Ha condiviso il palco con Ryan Adams, Lucinda Williams, Randy Newman e Jackson Browne.Il suo ultimo lavoro “Lost Keys” ha ottenuto ottime recensioni sia negli States che in Europa,grazie anche al singolo “Stupid love” che riprende il tipico sound Motown .

Joe D’Urso : da molti anni si sbatte per i club della costa est degli States e in tutta Europa propagandando con sudore e passione una musica che non poco deve ai Wallflowers ed ai Counting Crows;a lui si deve l’organizzazione di questo evento che anno dopo anno prende sempre più piede ed è ormai diventato un classico nel mondo del rock.

Jeffrey Gaines: cantautore della Pennsylvania, fu uno degli artisti coinvolti nella registrazione di “We are Family”, cd benefico prodotto da Nile Rodgers dopo l’11 settembre 2001.Ha al suo attivo sei album solisti e diverse partecipazioni con artisti come  Tracy ChapmanMelissa EtheridgeSting,  Joe Jackson and Stevie Nicks.

Vini “Mad Dog” Lopez: primo batterista al fianco di Bruce Springsteen e cofondatore con il musicista di Feeehold della leggendaria E Street Band con cui ha inciso i primi due album del Boss.”Greetings from Asbury Park N.J” e “The wild,the innocent and the E Street shuffle”.Attualmente si esibisce con gli Steel Mill Retrò con un repertorio dell’epoca giovanile di Springsteen.Nel 2014 è stato insignito,assieme agli altri membri della E Street Band, della massima onoreficenza per un musicista rock:l’ammissione nella Rock & Roll Hall of Fame .

Andy Mac Farlane :di origine scozzese ed italiano di adozione,funambolico compositore ed interprete di rockabilly,punk-rock con al suo attivo già una decina di album solisti oppure con i Silver Combo Trio o con i Rock’n’Roll Kamikazes

James Maddock: una delle voci più belle uscite allo scoperto negli ultimi anni.I lettori di Buscadero si sono già innamorati delle sue ballate ambientate a New York che richiamano le composizioni più belle di personaggi come Rod Stewart,Steve Forbert e Van Morrison.

Rob Dye:cantautore nativo del New Jersey,la cui musica incorpora elementi di rock e della vecchia scuola country,per poi migrare verso influenze gospel e R&B. Perennemente in tour (oltre 150 show all’anno),è uno degli artisti più attivi nell’organizzazione di questo tour.

L’incasso della serata sarà interamente devoluto alla LIMPE (Lega Italiana per la lotta contro il Parkinson,le sindromi extrapiramidali e le demenze) ed alla Light of Day Foundation .

L’evento è patrocinato dal Comune di Lugo.

 

Maggiori info

condividi