GILE BAE

07.09.2021

Martedì 7 settembre ore 21 - Chiostro della Collegiata

Gile Bae, pianoforte

Johann Sebastiona Bach, Concerto italiano in fa maggiore BWV 971
Wolfgang Amadeus Mozart, Sonata in la minore K. 310
Fryderyc Chopin, 3 Mazurke op. 59
Robert Schumann, Humoreske in si bemolle maggiore op. 20

Grinta, freschezza, virtuosismo la cifra stilistica di interprete della 27enne pianista Gile Bae, padre olandese e madre coreana, ex bambina prodigio con debutto a 5 anni come solista con l’orchestra in Corea del Sud, perfezionamento con Naum Grubert, Elza Kolodin, Boris Petrushansky, Jean-Yves Thibaudet e Franco Scala. Nel 2018 è nominata “Bösendorfer Artist” e nel 2020, su invito di András Schiff, suona al Klavier Festival Ruhr e partecipa al progetto “Building Bridges”. In programma solo capolavori, dal Concerto Italiano di Bach, scritto su modello corelliano, alla drammatica Sonata in la minore KV 310 di Mozart, tre Mazurche op. 59 scelte fra le più belle delle 57 composte da Chopin, infine un vero manifesto del Romanticismo in musica: l’Humoreske op. 20 di Schumann, ricca di slanci e umori i più diversi.